.

Mi sono affidata a te.
Completamente
Mi hai avuta tutta tra le tue mani, fisicamente.
Pensavo, stavolta, di essermi tenuta stretta il cuore.
Mi sbagliavo.
Ci ho pensato e ci ripenso.
Io sono così: mi fido e mi affido.
E anche quando non sembra e non credo, ci metto il cuore.
Creo legami.
Mi affeziono, dico.
Ci metto il cuore in realtà.
E questo cuore è sempre più scoperto.
E nessuno se ne prende cura.
Tutte le persone alle quali mi dedico, per un ora o un giorno o mesi… mi affido a loro e ci metto il cuore
E le guardo tutte intere.
E quanto scopro e vedo. Me ne innamoro.
In qualche modo.
E non parlo dell’amore per la vita, sia chiaro.
Ma amo.
Credo si possa chiamare così.
Qualcuno di più
E se mi affido completamente…
Mi sono fidata di te in un modo un po’ inusuale per me
Ero nelle tue mani, in tua balia, completamente.
Credo sia una cosa bella, credo sia il motivo per cui io ho intorno tante meravigliose persone.
Perchè mi fido e le guardo davvero.
Però il mio cuore… non se ne prende cura nessuno.
Mi hai chiesto perchè tutta questa rabbia.
Perchè le persone come me, e come te, si prendono cura degli altri.
Si fidano, quando più quando meno…
E poi?
E poi mi trovo a guardare chi deve solo scegliere tra la perfezione e la meraviglia
e non sa come fare, tanto difficile per lei…
Forse un po’ capisco.
Ma io non ho niente da scegliere
Ho conosciuto la perfezione e conosco la meraviglia.
Ma non le posso vivere.
Sono un treno che nessuno vuole prendere
Mentre tu aspetti un treno che non si decide ad arrivare.
E se tu senti che è il tuo treno, è giusto così
Ma il macchinista di quel treno… ma sta lavorando?, ma che aspetta?
Nella mia personale visione delle cose, quel treno non sta facendo grande fatica,
non ci prova nemmeno ad accelerare.
C’è tanta gente che non la sa la fatica, non sa quanto abbiamo patito per arrivare fin qua
Anche tu, certo.
Perchè la gente come noi fa tanta fatica e poi… si occupa di gente così.
Ne è affascinata
Non è giusto.
Sono arrabbiata perchè il mio cuore è completamente scoperto
e non serve a nulla
E invece c’è chi passa dalle mani di qualcuno a quelle di qualcun’altro
Sempre protetto e accudito
ed invece io no.
Sono invidiosa.
Sono arrabbiata perchè chi si mette in gioco rischia sulla sua pelle
e non vorrei che le persone cui voglio bene soffrissero, vorrei che fosse facile
per loro
e anche per me.
Forse vorrei non affidarmi più così tanto
perchè in questo innamorarmi, nei mille modi in cui amo
nei mille modi di cui sono capace
ho imparato tanto
ma mi sento sempre più scoperta
e non so come proteggermi
e non ho più filtri
e tutto arriva direttamente dentro
e non riesco più a gestirlo da me.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a .

  1. bisbetica ha detto:

    Ecco, avevo scritto un commento e ho premuto per errore qualcosa di sbagliato: perso tutto… sgrunt
     
    Se ti leggo ancora così, prendo io quel treno e vengo lì a bis(bet)icare! 😀
     
    Scoperte. Per essere noi sino in fondo, per non aver paura, per sentirci tutte ed essere intere. Scoperte non è debolezza ma forza.
    Scoperte ci pemettere l\’incontro, quello che vale 🙂
     
     

  2. angel_out ha detto:

    del tuo cuore, io penso, devi prendertene cura tu…sembra assurdo quando si sta male, ma così è. Scalpiatiamo come bambine puntando i piedi dicendo che non è giusto,che siamo sole, ma se non siamo in grado di prenderci cura del nostro cuore, come possiamo pensare di riuscire a farlo con quello che ci verrà donato da qualcun altro? L\’ho digerito da poco questo concetto, ma cerco in ogni maniera di farlo parte di me, di perseguirlo
     
    Non voltarti a guardare la perfezione altrui, anche loro,credimi, hanno i loro diavoli con cui combattere, la perfezione, per fortuna, non esiste.
     
    Vai alla scoperta di te, con la consapevolezza che vedrai cose che non ti piaceranno, che scaverai con fatica e dolore,
    ma con la consapevolezza, anche, che poi sarai piu forte e soprattutto tu padrona di te,
    dove porta questo treno non si sa, ma è eccitante proprio per questo, perchè la destinazione è ignota.
    Vogliamo fare questo viaggio insieme?

  3. lomasi ha detto:

    Sbal… se continuo a lasciarlo scoperto questo cuore… non credi che sia in fondo una decisione?
    Me ne occupo, certo, ma una crezza fatta da un altro ha un diverso effetto.
    Io lo so che me la devo cavare da me.
    Però porca paletta c\’è chi non lo deve fare, chi trova sempre la pappa pronta
    Io non riesco a restarmene buona e sorridere, mentre gli altri vanno avanti tranquilli, senza fatica e non se ne accorgono nemmeno e non sono grati di quel che ricevono in regalo.
    Il mondo è mal spartito e questo fa a pugni col mio senso della giustizia
    Sono stanca sono tanto stanca di tutto

  4. angel_out ha detto:

    Ma sei davvero convinta che gli altri siano tutti così felici e che tutti stiano meglio di te?
    La famiglia del mulino bianco non esiste loredana, se c\’è poi chi è riuscito a costruirsela credo che abbia faticato.Forse anche piu di te e di me, non puoi giudicare dalla facciata…su dai, siamo un po piu onesti, soprattutto con noi stessi…
     
    L ingiustizia esisterà sempre purtroppo. Ma vuoi mettere la soddisfazione di dire ce l ho fatta tutta da sola?
     
    Non lo so, sicuramente siamo diverse in questo.
    L orgoglio ammetto che molte volte mi ha fregata anzichè riparata, ma odio piangermi addosso. Preferisco essere odiata e senza carezze anzichè compatita.

  5. lomasi ha detto:

    Qualcuno sì sbal, qualcuno non ha fatto fatica e ha così tanto…
    Non voglio essere compatita, certo meglio fare da sola.
    Devo anche sorridere?
    No, brontolo, eccome se brontolo.
    Non importa se va bene, non importa niente
    Sono comunque quello che sono, giusta o sbagliata.
    Sono scoperta, qui.
    Però non faccio finta che sia uguale per tutti, non è così.
    E so anche che brontolando non avrò di più, ma io sono così.
    Trasparente, in ogni senso
    Ed è bello, bello che sono scoperta e così scopro ed imparo
    ma ci sono momenti in cui mi pare troppo e inutile.
     
    Orgoglio è non dire che sto male?
    Allora io non sono orgogliosa, è una colpa grave?
     
    Forse sbaglio tutto, forse no
     
    Ma continuo eh? continuo

  6. lady ha detto:

    ok.
    adesso sei tu che mi hai provocato…..
    vuoi parlare degli altri?ok parliamone.
    perchè solo quelli che ti "sembra" stiano meglio di te?
    io da quando sono nata mi sento dire che sono una persona meravigliosa….
    eppure nessuno si prende cura neanche del mio di cuore……
    con una differenza pero\’, se non sbaglio tu hai un figlio……
     

  7. lomasi ha detto:

    ecco appunto… allora se tanti ti dicono che sei meravigliosa sarà almeno in parte vero, no?
    saran tutti deficienti questi? non credo!
    Com\’è che non hai quel che vuoi? Forza, spiegatecelo.
    Una delle segretarie dove lavoro… non è una persona meravigliosa, direi che è mediocre.
    Però le van tutte dritte, davvero, non la penso così solo io, intendiamoci. Tutte dritte… è un\’egoista falsa bugiarda aprofittatrice…. e le van tutte dritte
    Io m\’incazzo, ecco
    E c\’è Paola che ha un maledetto carattere difficile, ma è una persona intelligente, spiritosa, simpatica, grande lavoratrice… e sta di merda, proprio di merda: è malata di una malattia che nessuno ne sa e ne capisce, ed è sola, assolutamente sola. Perchè?
    Non guardo solo quelli che stanno meglio, no Giorgia.
    Penso che ci sono persone che meritano e non hanno e non mi sta bene.
    Penso che anche io merito qualcosa di più, perchè ho un figlio, splendido, ma io sono una persona ed un figlio non è sufficiente a sedare ogni desiderio, fidati.
    Ora dimmelo tu dove sbagliamo

  8. ivan ha detto:

    Cara Loredana,
    mi spiace tu stia attraversando un momento difficile. Comprendo il tuo sfogo e so anche che la vita non è mai giusta; mai premia soltanto chi dovrebbe premiare e penalizzare soltanto gli immeritevoli. Troppo spesso accade il contrario. Il fato ricopre un ruolo troppo grande e rende inappagato ogni senso di giustizia che alberga nelle persone intelligenti e sensibili.
    Io, ahimè, posso fare ben poco per aiutari, e ne sono consapevole. Posso garantirti che, seppure tramite internet, sarai sempre, o almeno finchè ne avrai piacere, una mia carissima amica.  

  9. lomasi ha detto:

    grazie Ivan

  10. Seven ha detto:

    Sbraiti, t\’incazzi e metti pure il muso… con chi te la prendi…? con la vita ?? …è lei che da le carte… Tu come me sei soltanto una dei tanti giocatori seduti al suo tavolo… e come ad un tavolo da poker a qualcuno va bene qualche mano, ad altri ne vanno bene qualcuna in più… ma sai quanti dopo una mano hanno perso tutto e si alzano dal tavolo della vita distrutti e disperati…??   il gastone di turno ci sarà sempre.. quello a cui gira tutto bene e a cui si svalvola il culo dalla fortuna… ma dopo che hai sbraitato e guardato in malo modo chi vince le mani facili e senza fatica, pensa a giocar un altra mano… consapevole di aver la fortuna di averne ancora un altra da giocare… di avere anche tempo e modo per un altra partita… Non pensare ( e non star male ) pensando a chi non merita… tempo sprecato e inutile veleno per il tuo fegato… pensa che fin quando avrai il tempo per un altra mano, avrai sempre un altra chance per combinar qualcosa di buono…
    Un abbraccio forte…
    C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...