Seconda puntata

Gli uomini sono spesso affascinati dalle donne forti.
Sono affascinati, credo, perchè le guardano e vedono questi esseri che sanno la loro fragilità, ma hanno la consapevolezza delle loro risorse e vanno avanti, in un modo o nell’altro.
Le donne forti sono persone che si sono guardate, studiate, analizzate. Che hanno scoperto di se, con lucidità e coraggio, difetti ed errori e tutto il positivo.
Sono donne che si amano, magari non del tutto, ma sanno di avere un valore.
Arrivare a questo non è facile. Farti i conti in tasca non è mai facile. E porta inevitabilmente, a fare i conti con tutto il resto.
Prendi consapevolezza di te e vuoi vivere questo te. Vuoi vivere per come sei, non per come ti vedono o per come ti vogliono o si aspettano che tu sia.
Rompi gli schemi, i tuoi personali e poi, un po’ alla volta o tutto insieme, quelli che hai intorno.
Esci dalla gabbia che ti sei costruita, o da quella che qualcuno ti aveva messo intorno.
Le donne forti sono affascinanti, perchè hanno una sorta di luce…. sono chiare, sono sincere, sono… di più.
Ci sono anche uomini così, ovvio. Forse dalle donne se lo aspettano meno? o forse ci sono meno uomini così. Quando li incontri ti colpiscono profondamente, almeno per me è così.
Comunque… gli uomini sono affascinati da donne così…. però le temono.
Non riescono a rapportarsi serenamente con loro.
Le vorrebbero gattine morbide e ronfanti con loro e graffianti con tutti gli altri.
Si aspettano di essere l’eccezione: ho scoperto il lato fragile di questa bella signora e ora lei sarà tenera con me e con me solo.
E dopo un po’ … la donna forte si ritrova a fare da mamma e/o psicoterapeuta…
Questi signori però non mettono in conto che come la donna non fa sconti a se stessa (non più almeno, perchè ha capito che in questo caso lo sconto porta un prodotto più scarso e non le interessa, preferisce pagare prezzo pieno e avere la massima qualità possibile) non ne fa a chi ha vicino, specie se è vicino davvero.
Così non tacerà sugli errori e su quel che non le piace. Per contro non lesinerà i complimenti e le opinioni positive. Sarà solo sincera.
Alle donne, a tutte le donne credo, non dispiace una serata ranicchiata sul divano a scambiarsi parole e coccole. Le donne hanno bisogno di calore (e si Lim ha ragione) e anche di sesso (e anche io ho ragione :D), ma sanno di poterne fare a meno, se sono costrette a scegliere… sceglieranno la loro integrità (come persone) e rinunceranno a calore e sesso.
Ovvero non escludono a priori il rapporto con un uomo, ma deve essere Uomo e deve essere qualcuno che le prende tutte intere: bello e brutto, pregi e difetti, calma serafica e crisi isteriche, belle tette e cellulite, sicurezza e insicurezza….
Deve essere qualcuno che può anche appoggiarsi, ma non sempre e solo lui.
Tutto questo giro di parole per dire che ci sono uomini che si fanno avanti e ti dicono cose carine e tu… parliamone….
E dopo tre-minuti-tre…. fanno o dicono qualcosa che ti cascano le palle e su questo rimanderei al post ATTONITA E COMPOSTA di PEPEROSA alias Isabella che spiega così perfettamente la sensazione… da non aggiungere altro.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Seconda puntata

  1. bisbetica ha detto:

    ahahahahahahdevi rendere pubblico questo blog :-Doppure fammi/fatti un piacere… copia/incolla da me queste parole… fa qualcosa insomma, qualunque cosanon possiamo essere così pochi a leggere e commentare questo ;-)scappo, torno poi

  2. lomasi ha detto:

    ma non dovevi essere tu l\’editor? accomodati, fa come fossi a casa tua… i miei amici così devono fare a casa mia ;-)La mia fatina (ormai perduta temo) dice che le parole, una volta dette, non ti appartengono più. Lei lo dice meglio però 🙂

  3. Domenico ha detto:

    Se mia suocera sapesse usare internet, non comprerebbe più Grand Hotel……. ;-)…. Quando lei non accetta più errori e si esprime dicendo quello che non gli piace.A questo punto cosa si aspetta da lui?Che si rimbocchi le maniche e cerchi di rimediare?O che si prepara la valigia e vada via?Per la storia che ti cascano le palle, devo andare ancora a leggere di che si tratta….Ripasso, oggi avevo troppi compiti arretrati….

  4. lomasi ha detto:

    Ma no… però non se la può prendere!Insomma se una donna ti dice: sai secondo me in quella situazione hai fatto una stronzata…. che fai non le parli più? o vai in crisi?Semplicemente si parla e ci si pensa insieme.Non puoi aspettarti che una donna intelligente accetti tutto supinamente. E se non le piace qualcosa che fai nei suoi confronti, proprio non lo sopporta… la smetti. Lo stesso farà lei.Non mi pare così assurdo!In ogni caso non puoi pretendere che lei sia diversa da quello che èE\’ questo il punto

  5. lomasi ha detto:

    Ma se tua suocera leggesse qui…. meglio di no và….

  6. ivan ha detto:

    Credo che sia sempre difficile generalizzare; nel cercare regole ad argomenti come questi, si rischia sempre di avere la smentita dietro l\’anagolo. Molti epistemologi, e io concordo con loro, sostengono che le scienze umane non siano scienze. E\’ scienza una disciplina che ha criteri predittivi, come ad es. la biologia, la chimica, la fisica, la matematica e altre. Sociologia, psicologia e affini non hanno criteri predittivi e danno spiegazioni sempre ex post.Per concludere, credo sia meglio essere affacinati da donne intelligenti, indipendentemente dal loro temperamento.

  7. lomasi ha detto:

    Si… e vale il viceversa.Quel che volevo dire è che… le donne (e gli uomini) non sono intelligenti a intermittenza, a seconda di quanto ci fa comodo.

  8. lomasi ha detto:

    E non volevo dettare regole: regole non ne esistono nei rapporti interpersonali.Sono considerazioni personali, dettate da cose accadute a me o a me raccontate.Forse sono più acida di quel che penso…Chiedo scusa

  9. bisbetica ha detto:

    Avrei qualcosa da aggiungere… e ti pareva ehehehehma non so se è il momento…Comunque io non ho inteso questo post, ne i suoi commenti come una questione generalizzata, ne son certa questo fosse il tuo pensiero. Resta che vi sono comportamenti diffusi (non assoluti), che tali comportamenti sono spesso legati all\’essere maschio o femmina e che ci si trova spesso di fronte a situazioni per così dire "classiche".La psicologia maschile è diversa da quella femminile. Se ci aggiungiamo i retaggi culturali ci accorgiamo spesso che le situazioni sono stereotipate… e la realtà non è che siamo tutti uguali e/o che ragioniamo tutti nello stesso modo che ci adattiamo/accomodiamo all\’atteggiamento comune.La pazzia è donna :-)Stamattina vado male con le parole, mi farò un caffè ;-)Buona domenica

  10. lomasi ha detto:

    la pazzia è donna? non solo :Dbis… oroscopo per questa settimana per il cancro: in amore un passo avanti e due indietro… insomma avete il pepe 😀 😀 😀

  11. Giusy ha detto:

    Oddio…non credo che il mio pc regga…quindi mi sa tanto che non posso leggere tutto sto papocchio!!!Ma nel frattempo ho recuperato "il vecchio" :pAdesso vado a nanna che da domani inizio a occuparmi un pò della mia vita.;)

  12. bisbetica ha detto:

    ohhhh e se sto ferma? :-DDD

  13. lomasi ha detto:

    ma lady… leggi quel che vuoi! ;-)Bis… se ci riesci….

  14. isabella ha detto:

    cara lomasi, non so se ho già l\’onore, se già mi merito di essere chiamata Donna – ancora ne devo imparare di cose sulla vita! – ma anche io, che ho un carattere piuttosto forte (causa alcune circostanze vissute) mi rendo conto di quanto sia difficile trovare una persona in grado di starmi accanto. Fa proprio male a volte rinunciare a una relazione, ma se lo si fa per salvaguardare la nostra identità, il nostro essere intatte… forse ne vale la pena! Sostengo in pieno quello che hai scritto…

  15. lomasi ha detto:

    Isabella… ci sono persone che, indipendentemente dall\’età sono Donne o Uomini… altre che non lo diventeranno mai.La tua franchezza suggerisce che forse questo appellattivo te lo meriti… a me piace pensare di si.In ogni caso a me piace leggere quello che scrivi.Se si rinuncia a noi (ammettendo che abbiamo la consapevolezza di noi)… in realtà rinunciamo comuque alla relazione, perchè è comunque una relazione destinata a finire.Magari comunicare è d\’aiuto?

  16. bisbetica ha detto:

    Ho da sfogarmi un po\’ in privato :-DDDUn chirurgo che mi tolga quella calamita ce l\’hai a portata di mano?

  17. isabella ha detto:

    Per me comunicare è vitale, raccontarmi e ascoltare quello che gli altri hanno da dire. Per questo sono molto felice di avervi conosciuti, siete persone che pensano e soprattutto dicono quello che pensano. E poi avete dei nickname SCONVOLGENTI!!!!!!!!!! 😀 nihao

  18. lomasi ha detto:

    se sapessi che significa… forse ti sconvolgeresti!!!è che io sono al momento sprovvista di nome, e non ne so scegliere uno mio… ma accetto suggerimenti… ;-)Bis… stella… io ho chirurghi che possono toglierti quello che vuoi…. il problema è trovarla la calamita!!E\’ come l\’interruttore del principe… non l\’ho trovato… come lo spengo???Se sai dov\’è… allora possiamo far intervenire Renato…. non dice mai no quando gli chiedo un favore 😉

  19. bisbetica ha detto:

    già… quello è il problema…buongiorno 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...