tappeti volanti

In quanto curiosa osservo, ascolto, leggo.
Negli ultimi giorni ho avuto la sensazione che tanta gente (l’ho notato di più nei maschi, ma potrebbe essere una mia distorsione dei fatti) sia tutta apparenza e niente sostanza.

Che scoperta!
Però in un modo più sottile di quel che sono abituata a pensare.
Cioè… Ci son questi uomini che sembrano risolti e consapevoli, e dicono cose belle, e ti fan pensare che sono persone bellissime, che han ragionato sulle cose, che sono andati in fondo alle questioni. Invece poi, nella pratica, sono stati solo in superficie, e cercano, più o meno consapevolmente, di vendersi.
Finti modesti, in realtà con la convinzione di essere fighi, di esserlo sempre stati. Cercano, perché giunti ad un certo punto della vita si accorgono che è una vita vuota, e non perché non abbiano avuto, ma perché non hanno ancora concluso granché. Forse anche per gran cazzate fatte, solo che le chiamano “cose che son capitate” non “cazzate che ho fatto”.
Finti sereni, in realtà incazzati ed incazzosi, perché la loro fiducia è stata tradita una volta di più, proprio quando pensavano che niente e nessuno li avrebbe più fregati. Non cercano, ma fanno finta per il semplice bisogno di poter dire a sé stessi che sarebbero ancora appetibili.
Finti maturi, arrivati, compiuti. Non sanno nemmeno cosa vogliono. Hanno ormai capito tutto, ma non si accorgono che se anche la testa capisce, è il cuore, la pancia, a comandarci.

Preferisco l’insicurezza vera, quella che mi fa un po’ arrabbiare quando ad averla sono le persone cui voglio bene davvero, perché non le fa muovere. Quella che ho io e ci combatto ogni giorno.
Preferisco quelli che non cercano di vendersi, ma solo di capirsi. Senza atteggiamenti da grande uomo o da gran simpatico o da gran sensibile.

Alla fine ha ragione Paulina: le persone con le ginocchia sbucciate, che vanno avanti con le unghie e coi denti, che si rialzano e combattono, sono sexy.
E chi non lo vede è cieco.

Sono sexy le persone che cercano e seguono la loro strada, non quelle che vogliono apparire sexy con frasi ad effetto, tentando di nascondere il resto sotto il tappeto.
Io guardo sempre sotto i tappeti. E’ per questo che sono tanto difficile, anche a me stessa.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a tappeti volanti

  1. Bratinez ha detto:

    Tu fai bene a guardare sotto i tappeti, che c’è affollamento nella categoria che descrivi. Un abbraccio 🙂

  2. Bratinez ha detto:

    Capisco, succede anche a me. Ma comunque ci sono tappeti più puliti in giro… in fondo, anche sotto ai nostri tappeti a volte c’è un po’ di polvere. L’importante è evitare quelli che proprio hanno i bozzi, da quanta roba nascondono sotto!

    • altrirespiri ha detto:

      Mia nipote, quando era piccolina, cacciava tutti i giochi sotto il divano, e quelli che non ci stavano sotto il tappeto (conserva tuttora una certa allergia al fare ordine). Per evitare che si notassero i bozzi, ci saltava sopra.

      Io sarei per riporre i giochi nel cesto dei giochi, e dare una passatina con l’aspirapolvere.
      Capita che non abbia tempo e voglia, come in questi giorni. E semplicemente ho la casa in disordine. Se qualcuno passa di qua e non gli sta bene, libero di andare.

  3. Roberto Emanuelli ha detto:

    Io tappeti mi fanno allergia. Per via della polvere.

  4. Roberto Emanuelli ha detto:

    Il resto lo vomito, in genere. Lo tengo un po’ nello stomaco, poi nell’esofago, poi, quando brucia troppo, lo vomito…

  5. 321Clic ha detto:

    Tutto vero. Che tanti uomini non ammettono le loro responsabilità, quindi “cose che capitano” come se fossero colpa di un’entità astratta. Che è la pancia che comanda. Che le ginocchia sbucciate sono sexy.
    Le cose e le persone perfette non sono sexy, le imperfezioni sono sexy. Ed è anche per questo motivo che non mi sono mai innamorata di un uomo palesemente bello, il classico “bambolotto” alla Brad Pitt. Per questo, e perché ho sempre avuto la sensazione che le persone così belle, uomini e donne, passino più tempo a curare se stesse piuttosto che la persona che hanno a fianco.

  6. altrirespiri ha detto:

    Veramente non è affatto detto che i meno belli curino la persona che hanno a fianco.
    Magari non sono presi a farsi belli, ma sono molto presi ad evitare di guardarsi dentro, o in altre cose simili…
    Continuo a pensare che la vera differenza la faccia la consapevolezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...