siamo tutti genitori a modo nostro

L’amica/vicina di casa mi manda in whatsapp l’ultimo capolavoro del mio ex-marito: un collage di foto sue e di sua morosa che fanno facce strane. Lei è davvero carina e se lo può permettere, lui un pochino meno. Il commento dell’amica/vicina è “dimmi te se si possono fare delle facce così da idioti”

Ne avevamo parlato sabato, in giardino, intanto che ci organizzavamo per la grigliata di pasquetta. Per questo mi ha girato la cosa.

Lei tende ad essere molto spartana nell’esprimere i suoi sentimenti e disapprova fortemente tutti i messaggi e le poesie glitterate che il mio ex-marito pubblica continuamente su FB.

A me non interesserebbe più di tanto. Solo che il Principe legge il profilo FB di suo padre.

Possibile che a 50 anni non ti venga in mente che a scrivere “ho finalmente scoperto cosa sia l’amore, prima non lo conoscevo” magari tuo figlio potrebbe domandarsi allora lui da dove viene? O qualcosa di simile.

Tale fulgido esempio di spirito paterno ha deciso unilateralmente di non passare più tutti i fine settimana con suo figlio, che non può sempre stare bloccato… ed i fine settimana che passa col figlio così si svolgono: lascia dormire il figliolo fino a tardi (a casa mia) pranza con lui al Mc (ma quella che non nutre adeguatamente il figlio sono io), poi lo riporta a casa (mia) e lo recupera verso mezzanotte dalla casa dell’amico di turno, perché il Principe e gli amici passano il sabato sera nella casa di uno di loro. Ovviamente mai la casa del papà, che è troppo lontana e troppo piccola. La domenica mattina partita (del Principe), si rientra per pranzo, il Principe dorme, poi immagino diano un’occhiata alle partite insieme, cena e a casa presto. Mezz’ora dopo il Principe ha un attacco di mal di pancia a dimostrazione della attenta alimentazione della giornata.

A Natale F è stato due notti da suo padre, ma le giornate delle relative notti è passato da me. A Pasqua non si sono nemmeno sentiti. Immagino Papino fosse troppo impegnato a giocare con Photoshop per produrre le sue dichiarazioni d’amore. Magari per i figli di lei ha pure preso le uova di cioccolato…

E poi Sua Maestà si lamenta che la cena non è perfetta… ho avuto tanta voglia di dirgli di andare a stare qualche giorno dal suo amorevole padre. Ma mi sono elegantemente trattenuta. Anche perché non serve a nulla.

Però ho ancora il magone. Che non è giusto.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

28 risposte a siamo tutti genitori a modo nostro

  1. fradicuneo ha detto:

    L’amore paterno lo deve ancora scoprire, immagino. Forse verso i 70 anni…

  2. IL PINZA ha detto:

    Dodici mesi fa, dall’alto del mio pulpito, avrei potuto dire peste e corna del tuo caro ex.
    Adesso sinceramente non me la sento più, credo di aver deluso abbastanza mio figlio.

  3. annikalorenzi ha detto:

    io continuo a pensare che feis sia il male…so che è puerile detto così ma vedo tante di queste robe qua che lo proibirei agli adulti!

  4. intorno ha detto:

    Tu non lo ispirava abbastanza. è questione di chimica 😉

  5. Nicole ha detto:

    È proprio vero che gli uomini si sviluppano più tardi, ma molto tardi, a volte troppo!
    Tieni la testa alta e un abbraccio

  6. Volevolaprinz ha detto:

    Materia difficile quella dei figli, essendo coinvolto direttamente posso parlarti di me,della mia esperienza..di come vivo i miei we con i miei figli,di come sia costretto a rivedere ogni volta quella che ha buttato tutto nel cesso per un’assurdità inaudita, e della domenica sera,quando ritorno a casa da solo…di come mi senta,dei miei pensieri..il momento più duro da affrontare.

  7. chiediloamanu ha detto:

    Ne ho due, di ex mariti… e due figli, uno per ex marito… sono agli opposti. Uno totalmente assente e incompatibile col “ruolo” e l altro “mammo” per scelta ed autorealizzazione. Ho sempre cercato di dare ai miei figli l esempio e di seguire le loro esigenze, di rispettare i loro bisogni. Non si può far altro. Il tempo poi è “giudice”… so che non è facile. Buona domenica

    • altrirespiri ha detto:

      grazie.
      Io faccio del mio meglio, faccio da me come sempre e non dico quasi mai niente al Principe su suo padre, ma ora mi sento autorizzata all’amarezza.

      • chiediloamanu ha detto:

        Lo so. ti capisco. Momenti che capitano… qnd mio figlio, su istigazione del padre, volle andare a vivere con lui ci stetti molto male. Credo tu possa essere totalmente autorizzata. Condivido l’ esperienza. Ti sono vicina 😀

        • altrirespiri ha detto:

          il rifiuta categoricamente di andare a vivere dal padre… veramente ci passa sempre meno tempo col padre…

          Grazie mille

          • chiediloamanu ha detto:

            Trovo sia utile condividere queste “esperienze” e va da se che é un piacere. Non so quanti anni abbia tuo figlio. Il mio all’ epoca del “rifiuto” ne aveva 15/16… io ho seguito il “flusso” e non mi sono opposta nè ai voleri e a volte neanche ai capricci. Però non mi sono resa ostaggio delle sue scelte e dei suoi comportamenti. Ho cominciato anche io a scegliere di volermi bene. Ho cercato di lasciare aperta la porta ma anche di chiedere “rispetto”… lo so che é difficile. Ce la farai. Un abbraccio forte forte 😀

            • altrirespiri ha detto:

              ah… il rispetto… potremmo parlarne a lungo…
              Il Principe ha sedici anni e mezzo. E tutti gli scazzi dell’età, che ricadono su di me, visto che papà non c’è.
              Stasera devo chiamarlo che venga al ricevimento genitori… vediamo cosa risponde.

              • chiediloamanu ha detto:

                Conosco l età…. dolori 😀 Posso permettermi un consiglio?

                • altrirespiri ha detto:

                  certo, se non ti offendi in caso decida che non fa per me.

                  • chiediloamanu ha detto:

                    Figurati… Non c’é problema… Lascia correre, non fare muro nè “contro” cose o attaggiamenti nè “contro” persone. Ogni cosa ha bisogno di svolgersi ed ognuno sarà responsabile per le proprie azioni. Pensa al tuo bene e alla tua serenità. A me, ai tempi, è servito molto. Penso di poter dire che, alla fine col mio ex marito siamo molto amici e mio figlio, seppure con le sue scelte, sa di avere una madre che lo ama nonostante tutto. Che la forza sia con te 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...