paraculaggine

“guarda che piove”

“forte?”

“diluvia”

“e io come faccio?”

“con l’ombrello? (il suo, nuovo nuovo, già perso)”

“mi bagno”

“ti asciugherai”

“potrei stare a casa!”

“no perchè oggi deve venire Giorgia a casa con te”

“ah già…

quando torni?”

“spero presto”

“ma tu torni sempre presto quando io sono qui con qualcuno (qualcunA, in genere)?”

“tu sei spesso qui con qualcuno, e questa è sempre casa mia, ricordalo”

Il resto l’ha pensato senza dirlo, ma come diceva il mio prof. di matematica “quel che non vedo sento, e quel che non sento… immagino”

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a paraculaggine

  1. annikalorenzi ha detto:

    saggissimo quel prof

  2. yaxara ha detto:

    Deve aver pensato molto forte!

    • altrirespiri ha detto:

      Ha lo stesso difetto di sua madre: quel che non dice glielo leggi in faccia.
      E poi, oltre ad averlo partorito, l’ho cresciuto ed osservato attentamente per più di sedici anni. Conosco certe sfumature.

      • fracatz ha detto:

        sedici anni?, ma ti rendi conto come corre il tempo. Vabbè pe’ loro, i maschi d’oggi intendo, l’adolescenza termina a quaranta anni e le mamme se li possono godere.
        Sempre meglio dei guai che invece procurano le femmine d’oggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...