Tempo fa il principe chiede di poter andare in campeggio con gli amici, la spiaggia più vicina a casa possibile. Io accordo il permesso.

Il campeggio è un posto particolare, a giugno è pieno di famiglie e ci sono orari da rispettare, nonchè qualcuno che ti viene a bacchettare se esageri. Forse sono stata un poco incosciente, ma mi è sembrato accettabile.

Ma tromba d’aria fu, e mise ko il campeggio.

“invece che lì, andiamo a Jesolo in appartamento”

“non direi, ne parlerò con tuo padre”.

E ne ho parlato per oltre mezz’ora con suo padre. Spiegandogli che non approvo che vada a Jesolo, in appartamento, tutti ragazzi, nessun controllo, nessun adulto di riferimento a portata di mano. Anche perchè mi fa dannare ogni minuto e non se l’è meritato affatto. E poi Jesolo è discoteche e vita notturna. “ok sabato gliene parlo”

Oggi:”mamma puoi andare a farmi la spesa che parto domani?”

Così scopro che la conversazione tra padre e figlio è stata qualcosa tipo: “andiamo a jesolo”

“con chi?”

“tizio, caio e sempronio (noti al padre 1 su quattro)”

“quanto costa?”

“come il campeggio”

“bene”

E nessuno ha pensato di informarmi.

Il padre modello sostiene che se lui è d’accordo io non ho alcun diritto di dire di no. Il figlio sostiene che son mesi che se ne parla, e tutti e due sono convinti che 25 eurini saranno sufficienti a sfamare lo scofanatore per una settimana.

Io sono furibonda e impotente. E credo che il Principe al rientro andrà a stare da Papino. Visto che lui è così buono, perchè costringerlo a stare da me?

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

24 risposte a

  1. annikalorenzi ha detto:

    brutte brutte situazioni…

  2. intorno ha detto:

    se mangiano sempre in casa e solo pasta e tonno magari 25 euro a testa avanzano pure.
    sono esperienze che vanno fatte, secondo me. si responsabilizza. o si perde.
    se vuole sballarsi non c’è bisogno di arrivare fino a Jesolo, sono convinto che la roba buona la trova pure nella tua città.

  3. intorno ha detto:

    se il padre è capace di badare a se stesso può ospitare il figlio, altrimenti non vale, gravano in due su chi bada a lui

  4. intorno ha detto:

    se non se lo è meritato è un altro paio di maniche. cambia tutto.

  5. Fedifrago ® ha detto:

    Con 25 euro non arriva al secondo giorno …….

  6. yaxara ha detto:

    Ma scusa, ma “puoi andare a farmi la spesa?” non si può sentire. Al massimo andate in due e viene anche lui, se è così grande da andare da solo in appartamento…

    • altrirespiri ha detto:

      infatti ci è andato solo.
      Mi ha chiesto quale detersivo comperare, per il resto si è arrangiato.
      E se non glielo avessi detto, sarebbe partito senza lenzuola e asciugamani…

  7. fracatz ha detto:

    gli anni passano ed i figli vogliono la loro indipendenza il loro libero arbitrio e non pensare che le femmine non facciano lo stesso, anzi da un punto di vista son anche più problematiche.
    Una volta l’indipendenza si conquistava trovandosi un lavoro e auto sostenendosi, oggi pare che non sia più di moda.
    Non farti sangue amaro e se sei credente recita qualche preghiera in più di autoconforto

  8. IL PINZA ha detto:

    Jesolo è problematico, avresti dovuto arrivare ad un compremesso….. Bibione….. Posto per famiglie perfetto per dei ragazzini. Nessun giro strano e locali tranquilli.

    • altrirespiri ha detto:

      Ma non ho scelto io. Anche Sottomarina andava molto meglio.
      Per il momento tutto tace, pare non ci siano problemi.
      A parte i litigi tra lui e me.
      D’altra parte ha anche ragione lui che in discoteca i minorenni non li fanno entrare e non ha soldi sufficienti per fare grandi cazzate…
      Odio l’adolescenza!!

      • IL PINZA ha detto:

        Saranno 8 anni che non metto più piede a Jesolo e allora c’era un gran giro di prostituzione, e dove ce la mala c’è anche la droga. Non mi fido dei posti così, per questo motivo ho cresciuto mio figlio a Bibione. Adesso ha 21 anni e lo adora….
        Dai….tutto si supera…. a me mancano quei momenti, adolescenti e ancora un po’ bambini….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...