di figli e morose

“mamma ora noi andiamo e torniamo tardi”

“che film vi vedete?”

“i magnifici sette. Era l’unico ad ispirarmi”

“spero ispiri anche lei”

Mi viene vicino e mi dà un bacio sulla guancia.

Io lo guardo sorpresa

Beatrice: “addirittura!!”

Io:”come mai tanta grazia? che ti sei fumato?”

“sono euforico, oggi”

Beatrice: “più che euforico a me sembri iperattivo”

E con questo ho capito cos’hanno in comune questi due ragazzi.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a di figli e morose

  1. intorno ha detto:

    Beata gioventù!

  2. Dalle nostre parti si dice “che cartola”

    • altrirespiri ha detto:

      e cosa significa?

      • È difficile spiegarlo… Dovresti vivere un po’ qui… Una cartola è una persona simpatica ma non eccessiva.. alla moda ma non spaccone.. fa ridere ma non è un comico.. sta bene con tutti.. è amico di tanti ma non di tutti.. ma ogni definizione non è sufficiente.. devi vivere un po’ di bolognesità per afferrare la.vera essenza.. 😉

        • altrirespiri ha detto:

          chiedo al mio amico…
          In realtà intendevo che loro si somigliano nelle battute pungenti. Il Principe è lapidario. Come sua nonna e suo zio. A volte lo sono anche io. Ed impietoso.
          E Bea ogni tanto anche lei. Sennò se la mangerebbe in un boccone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...