obtorto collo

Quand’è che ti capita di sentirti con la testa compressa in una morsa ed il catarro che blocca le sinapsi? Il brividino ed il malessere generale?

Ovviamente nella settimana più fredda degli ultimi anni, che mi si sono ammosciati persino i ciclamini sul davanzale. La settimana in cui ho un esagerazione di lavoro, e soprattutto bisogna produrre i dati di quello strumento che ci hanno chiesto di validare. E che so usare io soltanto.

Non ho mai voluto essere indispensabile, oltre ad essere convinta di non esserlo. E in queste situazioni anche meno.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

17 risposte a obtorto collo

  1. annikalorenzi ha detto:

    bisogna proprio imparare a non esserlo..ma è difficile

  2. yaxara ha detto:

    Si chiama legge di Murphy…

  3. TADS ha detto:

    non la vedo così negativa, influenza a parte, capita a tutti, prima o poi, di vestire i panni dell’indispensabile, vivila con filosofico orgoglio e autostima 😉

  4. fracatz ha detto:

    per quanto riguarda il lavoro occorre eseguirlo nel modo che più ci è consono, per non dover poi soffrire di rimorsi di coscienza.io ad esempio tratto gli affari degli altri meglio di quello che faccio per i miei e così se qualche volta ho avuto bisogno di aver in prestito un attrezzo, un’automobile.
    Non puoi paragonarti a quello che fanno gli altri ed anche se volessi imitarli ti risulterebbe difficile, impossibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...