pazienza al cubo, e non basta comunque

Le cose belle in genere finiscono in fretta. E per motivi del piffero…

Quelle brutte si trascinano…

Mi han chiamato questi folli qua: https://altrirespiri.wordpress.com/2016/11/29/di-nuovo-lunedi-e-martedi/

Vogliono rifare gli esami, io chiedo la documentazione relativa, da sottoporre al responsabile, perchè è lui che decide su queste procedure.

Aggiungo alla documentazione per il mio capo che non ho nessuna intenzione di lavorare con questi personaggi. Veda un po’ lui.

Mi richiamano, ma io non ho ancora risposte da dare: “ma che razza di ospedale di merda è quello?”

“intanto lei a me non parla così”

“lei può andare a fare in culo…”

Non ho sentito altro perchè ho riattaccato.

Ed ho chiamato il capo a casa malato (ma io non lo sapevo)…

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a pazienza al cubo, e non basta comunque

  1. yaxara ha detto:

    Ma quanta gentilezza che c’è in giro!

  2. giomag59 ha detto:

    Ah, ah, ma era sempre l’amorino? Ma l’ha più restituita la macchina dell’altra volta?

    • altrirespiri ha detto:

      certo che l’ha restituita… solo che i dati registrati sono andati persi. Non sappiamo se perchè restituita troppo tardi, o perchè non l’ha portata con sè come opportuno.

  3. Fedifrago ® ha detto:

    Ma dai …prima di riattaccare la risposta avrebbe dovuto essere: “già fatto grazie, e mi è piaciuto moltissimo”.
    Li avresti lasciati a bocca aperta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...