identificazione pazienti

Sistemando cartelle.

Collega: “chi è B.S.?”

Io: “il ragazzo bello e sbadato”

“ah già”

“chi è C.A.?”

“quello che è stato venti minuti a sistemare i referti dei suoi esami prima di andare via”

“non ricordo C.E….”

“quella vestita in modo…. inopportuno

“ah certo!”

 

Quella con la memoria che fa cilecca sarei io, in teoria.

Evidentemente sono anche quella spietata.

(con i medici in genere funziona invece così: ‘chi è XY?’ ‘Quello con l’acalasia pattern II col tracciato bellissimo’. O ‘quella con l’ernia permagna.’

In pratica identifico le persone per patologia o per tratto anomalo del carattere).

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a identificazione pazienti

  1. annikalorenzi ha detto:

    meglio per il tratto anomalo…è una cosa simpatica

  2. giomag59 ha detto:

    quanto inopportuno? 🙂

  3. intorno ha detto:

    hai l’occhio critico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...