di pazienti

“Ciao, sono V. Dovrei essere lì a fare un esame tra poco, ma ho girato mezz’ora per il parcheggio. Ora sono in parcheggio. Arrivo”

(ciao magari lo dici a tua sorella e dovevi essere qua cinque minuti fa, così, per la precisione)

La collega dopo una mezz’ora: “scusa ma era in parcheggio qua o da qualche parte a Roma? Perchè in questo posto oggi c’è fin troppo da fare”

Ed io che sto pure male… perché non sono rimasta a letto?

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a di pazienti

  1. intorno ha detto:

    pensaci la prossima volta che sei a letto e non stai bene.

  2. Fedifrago ® ha detto:

    Che sia il parcheggio di Venezia?

  3. annikalorenzi ha detto:

    troppa disponibilità…
    lo dico sempre anch’io e poi sbaglio!

  4. enricogarrou ha detto:

    Certe volte il senso del dovere ti frega. Ma se è insito in te non puoi cambiare. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...