In bar

“vuoi altro? un cioccolatino?”

“no, te lo ripeto, no grazie”

“vede? ho una donna che non vuol farmi spendere!”

Giovane barista:”o forse in realtà vorrebbe che lei capisse esattamente di cosa ha voglia!

Le donne non sono un libro meraviglioso… sono un libro spaventoso che preferisco non leggere!”

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

aprile dolce dormire

La mia collega ha iniziato il suo periodo di smaltimento ferie.

Che durerà tutto il resto dell’anno.

Cioè lei sarà a casa almeno un giorno la settimana da qui a gennaio.

Ho presentato il piano ferie al capo.

Gli ho anche detto che siamo pieni fino a fine maggio.

Lui continua a dire ai pazienti di fissare esami tra 15 giorni…

Tanto lui non c’è (perchè anche lui fa almeno un giorno di ferie la settimana, ma da un anno…).

Poi chiamano i pazienti che vogliono la psicoterapia telefonica…

e quelli che dovevano fare i controlli tre mesi fa, chiamano oggi e “prima del 6 giugno non c’è posto?”

no genio, potevi chiamare ad ottobre quando te l’avevano detto!

Io sono stanchina, come Forrest Gump.

Pubblicato in Senza categoria | 19 commenti

Piccoli piaceri della vita

Mia sorella mi ha introdotto al metodo Konmari, che ho applicato con grandissima soddisfazione ai cassetti del Principe (ed ora estenderò ai miei…).

Lo racconto alla collega.

Il giorno dopo… “ieri sera ho sistemato i cassetti di mia figlia. Sono rimasta alzata fino alle 11”

“ma se vai a letto alle nove”

“infatti, ma ero troppo presa… Mio figlio è venuto lì ad un certo punto e mi ha detto ‘fammi sentire l’alito, cosa hai bevuto?’…

Pensa che ho dormito difilato fino a mattina”

“ma se ti sveglia la tachicardia ogni due ore!”

“e si vede che questa cosa mi ha soddisfatto proprio! Dormito come non mi capitava da un pezzo”

Che un cassetto in perfetto ordine… è una grande soddisfazione per una donna!

Pubblicato in Senza categoria | 11 commenti

pazienza al cubo, e non basta comunque

Le cose belle in genere finiscono in fretta. E per motivi del piffero…

Quelle brutte si trascinano…

Mi han chiamato questi folli qua: https://altrirespiri.wordpress.com/2016/11/29/di-nuovo-lunedi-e-martedi/

Vogliono rifare gli esami, io chiedo la documentazione relativa, da sottoporre al responsabile, perchè è lui che decide su queste procedure.

Aggiungo alla documentazione per il mio capo che non ho nessuna intenzione di lavorare con questi personaggi. Veda un po’ lui.

Mi richiamano, ma io non ho ancora risposte da dare: “ma che razza di ospedale di merda è quello?”

“intanto lei a me non parla così”

“lei può andare a fare in culo…”

Non ho sentito altro perchè ho riattaccato.

Ed ho chiamato il capo a casa malato (ma io non lo sapevo)…

 

 

Pubblicato in Senza categoria | 6 commenti

Un nome un destino

Il Generale, quasi giunta alla fine del suo periodo di riabilitazione, è in stanza con una simpatica vecchietta, che da veterana controlla tutti, ed una signora giovane, con grave patologia, ma pesante pesante pesante….

Il genere che suona il campanello almeno quattro volte all’ora, ed il resto del tempo chiede a chiunque presente in stanza di sistemarle il cuscino o aiutarla a bere o qualsiasi altra cosa. Sembra sempre sul punto di morire, perchè ha male, perchè non respira, perchè perchè perchè…

Una delle lamentele continue è che nessuno le vuole bene ed è sempre sola. Poi quando passa il marito gli dà del deficiente, e rompe le balle alla cugina al telefono alle cinque del mattino… ma questi sono pensieri cattivi miei!

La signora ha un figlio ventunenne. Il Generale dice che è venuto una sola volta in dieci giorni. La cugina sfogandosi ha detto che in fondo il giovanotto potrebbe pure passare un paio d’ore a tenere compagnia alla madre (che quando ha i familiari intorno diventa tutta tranquilla e vispa, quasi guarita)!

Oggi la signora parlava con la specializzanda che la segue (e mi era simpatica già da quando le ho insegnato cosa sia una manometria, ma ora di più perchè ha una pazienza pressochè infinita) e le ha detto che il figlio si chiama Aramis.

Il mio gatto si chiama Aramis.

Io sono convinta che il nome contribuisce molto a determinare ciò che siamo…

Appunto.

Pubblicato in Senza categoria | 12 commenti

Di buongusto

In una di queste mattine terribili una dietro l’altra che non c’è nemmeno il tempo di fare la pipì… dopo aver smaltito due pazienti difficili, dichiaro che è ora di un caffè!

Percorriamo uno dei corridoi che ci conduce all’amata macchinetta nuova fiammante (perchè la sua sorella maggiore è stata sventrata dai ladri), corridoio che funziona da sala di attesa per gli ambulatori chirurgici.

C’è una signora molta più vicina ai 60 che ai 50, con un bel giubbottino leopardato, stivaletto dorato molto vistoso, capello tinto rosso e bocca rifatta a canotto d’ordinanza.

“Anto… secondo me, un paio di stivaletti così e non cadi più!”

“Ah si si… appena vado in pensione, non sono in tinta con la divisa, per ora!”

 

Pubblicato in Senza categoria | 10 commenti

modi di dire

“uomini sessuali”

è una delle espressioni più buffe che ci siano per me.

Non ho idea di quanto voglia essere offensiva. E’ solo ridicola.

Praticamente tutti gli uomini sono “sessuali”. Più o meno elegantemente….

Chissà come nasce

Pubblicato in Senza categoria | 12 commenti